Explore
Geoma
Vai ai contenuti

Sismica a rifrazione con elaborazione GRM

Tecniche > Sismica Attiva

Le metodologie della sismica attiva si basano sulla registrazione in superficie mediante sensori (geofoni) delle onde sismiche generate in un punto del terreno (tramite piccole cariche esplosive, un apposito fucile esploditore, una massa battente, etc.). Attraverso lo studio del comportamento delle varie tipologie di onde compressione P,  taglio S o superficiali (Rayleigh e Love) che queste subiscono lungo le superfici di discontinuità geologica e meccanica (riflessione, rifrazione e diffrazione).

Sismica a rifrazione con il metodo G.R.M. di R. Palmer
Il metodo sismico a rifrazione si basa sulla bi-rifrazione delle onde elastiche. Data una sorgente (massa battente, minibang, esplosivo, vibrosais)  e uno stendimento di geofoni lungo un profilo giungeranno in superficie ai geofoni onde dirette, onde riflesse ed onde bi-rifratte (head wave).
Le onde che giungono alla superficie di separazione con un angolo d’incidenza critico si propagano parallelamente alla superficie rifrangente e vengono nuovamente rifratte verso la superficie con lo stesso angolo d’incidenza.
L'elaborazione si può dividere in tre fasi principali:


  • Picking dei primi arrivi

  • Il calcolo della funzione analisi-velocità, dalla quale si ottiene la velocità del rifrattore.

  • Il calcolo della funzione tempo-profondità, che è una misura della profondità del rifrattore, espressa in unità di tempo.


L'analisi sismica si basa sulla determinazione del tempo di tragitto delle onde sismiche tra due geofoni separati da una distanza variabile XY che entra nel calcolo della velocità di propagazione delle onde nel rifrattore e della sezione tempo – profondità.
Il calcolo con precisione la distanza XY ottimale per la quale i segmenti dei raggi che viaggiano verso l'alto e arrivano a ciascun geofono, emergano quasi dallo stesso punto del riflettore. Ciò permette di valutare tutte le eventuali variazioni laterali di velocità del rifrattore, e quindi di ricostruire anche morfologie complesse.

APPLICAZIONI
Vs30
Sismo-stratigrafia
Bedrock
Andamneto frane

VANTAGGI
Applicabile con  morfologie di superficie e sepolte complesse
Evidenzia le variazione di velocità laterali, oltre che in profondità
Fornisce informazioni su spessore e velocità sotto ciascun geofono

SVANTAGGI
Livelli evidenziabili solamente se lo strato inferiore risulterà con una velocità maggiore di quello superiore

Spazzi elevati (rapporto in metri profondità/spazio  1/4)
Livelli con spessori minori alla distanza intergeofonica sono non rilevabili



INFORMATION
Fax: 0575846070
Email Pec: Geoma.marzupini@pec.it
P.IVA: 03318000928
Created with Geoma©
CONTACTS
marzupinimarco@gmail.com
+39328 725560 8
Torna ai contenuti