Vai ai contenuti

Indagini VLF (Very Low Frequency)

Geofisica > Tecniche > Elettromagnetica

L’indagine geofisica con metodo elettromagnetico (EM) si basa sulla determinazione del parametro conducibilità di un determinato mezzo in cui è stato indotto un campo elettromagnetico.

Il metodo VLF (Very Low Frequency) consiste nel misurare i campi di corrente secondari generati quando un campo elettromagnetico (15–30 kHZ) prodotto da un’antenna trasmittente a bande di frequenza molto basse (trasmettitori radio militari) incontra un corpo conduttore nel sottosuolo.


UTILITA'

  • Ricerca strutture nascoste

  • Ricerca reti elettrosaldate e nel cls

  • Ricerca tubazioni

  • Ricerca archeologica


VANTAGGI

  • Metodo completamente non invasivo;

  • Sezioni continue in tempo reale del sottosuolo

  • La profondità d’investigazione elevata.

SVANTAGGI

  • Perdita di dettaglio con l’aumentare della profondità e limitazioni per l’individuazione dii contaminanti non conduttivi;

  • Ambiguità sulla interpretazione sia sulla posizione del corpo anomalo che sulla profondità

Torna ai contenuti